30.000 volte grazie

Alla fine è accaduto. Il numero di persone che seguono la pagina Facebook collegata a questo sito, nelle ultime ore ha raggiunto e superato quota 30.000. Lì fuori c’è l’equivalente di una piccola città che, testardamente, continua a voler leggere di libri e di tutto (o quasi) quello che gli ruota intorno. Una città popolata da trentamila di quelli che, tempo fa, ho definito vagamondi letterari.

Durante l’inverno del 2020, mi resi conto che la passione per la lettura mi accomunava davvero a tanti. Per questo decisi che se la pagina Facebook avesse raggiunto i 10.000 follower, avrei iniziato seriamente a pensare di migliorare quello che stavo proponendo creando il sito diariodiunlettoresquattrinato.com (viva la fantasia). All’epoca, Facebook cominciava a starmi stretto. Avevo bisogno di praterie digitali più ampie da percorrere in lungo e in largo lasciando tracce scritte legate al mio, nostro, amore per i libri. Sul finire del 2020, la pagina iniziò ad essere seguita da diecimila persone, così mi misi subito a lavoro. C’era un sito da realizzare e dovevo farlo da solo con l’ausilio dei tool gratuiti che il web mette a disposizione. Volevo che fosse graficamente semplice e pulito, che ricordasse il più possibile la sobrietà delle pagine di un libro. Dopo varie riflessioni, decisi che sarebbe stato composto da sette sezioni tematiche che, in un modo o nell’altro, si ricollegavano ai libri. Con un po’ di fatica cognitiva e qualche goccia di sudore reale condito da imprecazioni sparse qua e là, diariodiunlettoresquattrinato.com andò online. Era il 22 gennaio del 2021.

Ancora oggi, il suo menù contiene le sette sezioni che immaginai inizialmente, vale a dire:

1. BiblioPensieri

Sezione che contiene pensieri, riflessioni e considerazioni del sottoscritto ispirati dagli amati libri e/o da quello che gli ruota intorno. Più recentemente, ho iniziato a caricarci anche alcuni dei racconti che scrivo.


2. BiblioCuriosità

Sezione nella quale vengono pubblicate notizie, fatti e storie che in un modo o nell'altro hanno a che fare con il mondo dei libri.


3. Librerie

Sezione dedicata esclusivamente al mondo delle librerie. Come faccio già da tempo, continuerò a presentarvi quelle più affascinanti e curiose sparse nei quattro angoli della Terra. Con un occhio di riguardo al panorama italiano ovviamente.


4. Biblioteche

Sezione che vede come protagoniste assolute le biblioteche. Italiane, straniere, antiche, moderne, piccole e grandi.


5. Recensioni

Sezione nella quale vengono pubblicate delle brevi recensioni di libri che, ogni tanto, mi diverto a scrivere.


6. Scrittori

Sezione contenente fatti, notizie o considerazioni sui creatori di mondi. Quelli leggendari, quelli famosi, quelli emergenti e, perché no, quelli sconosciuti.


7. Bibliofilia

Sezione dedicata ad una nicchia di persone composta da chi, per sua fortuna o sfortuna, ha contratto il Morbo di Gutenberg. Una malattia incurabile e pericolosa se non la si tiene sotto controllo.


Ad oggi, 14 luglio 2022, il sito contiene 169 articoli (questo che state leggendo non lo conto) ed ormai è diventato il mio personale scatolone delle ispirazioni. Vengo folgorato da un'idea o da un pensiero? Ovunque sia, appena ho due minuti prendo lo smartphone, accedo al back-end del sito e annoto quello che mi passa per la testa. Successivamente, quando ho più tempo e con più calma, rimetto mano al tutto sistemando, aggiungendo, modificando ed eliminando. Sono nate così tutte le cose che avete letto o leggerete (l’ultimo mio racconto in ordine di tempo “I Monti Azzurri”, l’ho terminato al cellulare qualche settimana fa mentre ero in fila al seggio elettorale).

Ma passiamo a voi vagamondi letterari che seguite il diario su Facebook. Chi siete? Da dove venite? Per fortuna, grazie all’ausilio dei dati statistici ottenuti dal social network, posso dare una risposta a queste domande. Eccovi:

A leggere questi dati, anche il mio diario sembra confermare una tendenza già abbastanza consolidata sul tema del rapporto tra le persone e la lettura. Per prima cosa a leggere sono decisamente più le donne che gli uomini. In seconda battuta, i numeri mostrano che i giovani si stanno sempre più allontanando dal libro come mezzo di evasione e accrescimento personale preferendogli altro (anche se c'è da tenere in considerazione che Facebook è un social network quasi completamente estraneo a chi è nato nel nuovo millennio).

Comunque, tornando a noi, tutto questo non sarebbe mai potuto accadere senza la pagina Facebook “Diario di un lettore squattrinato” che ha incanalato il vostro costante e crescente sostegno, l'unico carburante necessario per farmi andare avanti e migliorare, nei limiti del possibile, quello che faccio a titolo assolutamente gratuito. Nella vita mi occupo di tutt’altro, di cose lontane anni luce dal mondo dell'editoria. Non potete immaginare quanto lontane. Questo sito, la pagina Facebook e il profilo Instagram, sono il mio modo per restare costantemente in contatto con una passione che mi brucia dentro da quando ero ragazzino: la lettura di quegli strani e bellissimi parallelepipedi di carta, dispensatori di infiniti sogni e suggestioni. Grazie di cuore a tutti.


© Tutti i diritti riservati.

© All rights reserved.