H20

Sospinta dal vento e da correnti maestose,

senza forma e ostinata, ti fai largo inesorabilmente lungo le linee dei continenti

modificandone lentamente i profili attraverso un lavoro incessante.


Sequenza dopo sequenza, il tuo è un lento ed infinito ripetersi

che osserviamo dalla costa o dal ponte di una nave.

Anche quando sei lontana possiamo comunque assistere al tuo prodigio.


Ci basta aprire il libro dell'autore giusto.

Conrad, Melville, Defoe, Kipling, Hemingway, Golding, De Luca e tanti altri,

ti hanno spesso scelta a fare da sfondo alle loro storie.


Si, acqua di mare, parlo proprio di te.




© Tutti i diritti riservati.

© All rights reserved.