Il libro stampato più costoso del mondo

Il 14 ottobre 2020 è una data che resterà per sempre impressa nella testa dei collezionisti e bibliofili di tutto il mondo.

Quel giorno, una rarissima copia completa del First Folio di Shakespeare, tra i libri più rari e preziosi al mondo, fu messa sul mercato grazie ad un'asta organizzata da Christie's presso il Rockefeller Center di New York.

Il libro, pubblicato nel 1623, sette anni dopo la morte di William Shakespeare, contiene 36 delle sue 37 opere teatrali. Con il First Folio per la prima volta le opere di Shakespeare venivano raccolte in un unico volume e, per alcune di esse, fu la prima volta pubblicazione in assoluto.

Questo volume è ampiamente considerato la più grande opera in lingua inglese, in quanto nessuna opera nella storia ha avuto un impatto così colossale sulla letteratura e sulla lingua d'oltre Manica come il First Folio.

Prima della sua pubblicazione, alcuni scritti di Shakespeare erano state pubblicati individualmente in quarto, ossia piccoli opuscoli realizzati piegando un foglio stampato in quattro fogli, per formare otto pagine. Il formato in-folio invece, era più grande e veniva realizzato piegando a metà fogli di carta stampata per formare quattro pagine.

Nel XVIII secolo, i libri erano considerati oggetti d'arte a pieno titolo e questo secondo formato era riservato solitamente alle Bibbie, ai testi teologici e ai libri di diritto, apprezzati non solo per il loro contenuto, ma anche per il loro aspetto fisico.

Nel corso dei secoli, numerosi sono stati i tentativi di preservare copie del First Folio utilizzando copie incomplete smontate e sposate in altre versioni imperfette. Di conseguenza, le versioni complete e perfettamente intatte, sono incredibilmente rare.

Solo 235 copie del libro sono sopravvissute e la stragrande maggioranza appartengono ad importanti istituzioni, musei e biblioteche. Di queste copie, solo 6 sono quelle complete che, ad oggi, restano in mano a privati. Una è quella che il 14 ottobre 2020 fu messa all'asta da Christie's, per conto del Mills College di Oakland, in California.

In precedenza, l'ultima volta che una copia completa del libro era apparsa sul mercato (era il 2001), la sua stima iniziale fu tra i 2 e i 3 milioni di dollari, ma venne alla fine battuta a 6,166 milioni di dollari.

La copia del Mills College era in condizioni eccezionali, venne fornita con una lettera di Edmond Malone, editore e grande studioso shakespeariano e messa all'asta con una stima di partenza che oscillava tra i 4 e i 6 milioni di dollari.

Il 14 ottobre 2020, dopo un'aspra battaglia tra diversi acquirenti, il libro fu battuto a 9,978,000 milioni di dollari. 😲

Il fortunato fu l'americano Stephan Loewentheil, noto antiquario e collezionista di libri e fotografie rari, nonché fondatore e presidente del "19th Century Rare Book and Photograph Shop". Poche ore dopo la grande impresa, Loewentheil affermò "Il First Folio è la più importante raccolta di opere teatrali mai pubblicata ed è venerata in tutto il mondo. È un onore acquistare una delle poche copie complete di questo volume epocale. Alla fine servirà da fulcro di una grande raccolta di conquiste intellettuali dell'uomo".



Photo credit: via web.


© Tutti i diritti riservati.

© All rights reserved.