La biblioteca di Pier Paolo Pasolini

Quando sei stata la cugina di uno dei più grandi intellettuali del '900 e magari hai avuto anche l'opportunità di viverci insieme nei primi anni Sessanta, allora può capitare che, ad anni di distanza dalla sua prematura e violenta morte, pian piano ti venga voglia di provare a ricomporre i pezzi del puzzle. O almeno di parte di esso.

È quello che ha fatto recentemente Graziella Chiarcossi, cugina di Pier Paolo Pasolini, che insieme a Franco Zabagli ha descritto, nero su bianco, i vari passaggi evolutivi che hanno caratterizzato la biblioteca personale del suo celebre cugino. Come è normale che sia, la poliedrica collezione di Pasolini è mutata nel tempo al mutare delle passioni e degli interessi del proprio padrone. Attraverso i ricordi e gli occhi della Chiarcossi seguiamo gli scatoloni di libri che partendo dal Friuli arrivano fino a Roma per poi continuare a crescere di numero mentre vengono spostati nei vari appartamenti abitati da Pasolini durante gli anni vissuti nella Capitale. La traccia che seguiamo affidandoci alla Chiarcossi ci fa infine giungere nel viterbese. Qui, raggiunta ormai la soglia dei 3mila volumi, la collezione viene definitivamente collocata da Pasolini nella ormai celebre torre medievale acquistata e riconvertita in abitazione di corpo e pensiero. Il cuore del volume è così strutturato:

  • Libri della “formazione”

  • Classici italiani

  • Poesia italiana (Antologie di poesia dialettale, Prosa dialettale, Saggistica dialettale, Saggi sulla storia del territorio e del popolo del Friuli, Estratti)

  • Poesia popolare

  • Poesia straniera

  • Narrativa italiana (Antologie)

  • Narrativa straniera

  • Saggi di letteratura, linguistica, filologia, semiologia

  • Saggi di storia, filosofia, psicologia, antropologia, politica, sociologia

  • Biografie, memorie, epistolari, testimonianze

  • Arte (Saggi e monografie, Edizioni d’arte e cataloghi)

  • Teatro

  • Cinema

  • Religione

  • Classici greci e latini

  • I Classici Ricciardi

  • Strenne UTET

  • «Collezione di poesia» Einaudi

  • Edizioni Scheiwiller (Antologie)

  • Libri recensiti e citati in Descrizioni di descrizioni e Scritti corsari

Questa impalcatura ci svela chiaramente quali sono state le principali aree di interesse letterario di Pier Paolo Pasolini. Una stupefacente occasione per conoscere in profondità il Pasolini lettore.




© Tutti i diritti riservati.

© All rights reserved.