Topping & Company Booksellers: l'ultimo gioiello di Edimburgo

Cosa accomuna Edimburgo, Melbourne, Iowa City, Dublino, Reykjavik, Norwich e Cracovia? Fanno tutte parte della ristrettissima categoria che l'UNESCO ha denominato "Città della Letteratura".

Nel 2004, la capitale scozzese fu la prima a ricevere tale riconoscimento. Il motivo? Edimburgo ha dato i natali a tantissimi scrittori oltre ad essere stata fonte di ispirazione per molte opere che hanno raggiunto la fama internazionale.

Qui nacquero o vissero, per esempio, Sir Walter Scott, Robert Louis Stevenson, Sir Arthur Conan Doyle, e J.K. Rowling, fatti accaduti in questa città hanno ispirato alcuni romanzi di Sherlock Holmes, nel suo centro storico è stato scritto buona parte di Harry Potter e la pietra filosofale. Potrei continuare.

Fedele alla sua indole, ad agosto la città ospita il più importante festival letterario europeo: l'Edinburgh International Book Festival.

In coerenza con questo suo DNA letterario, Edimburgo è una città piena di bellissime librerie.

Tra queste, l'ultima in ordine di tempo ad aprire i battenti, è stata la Topping & Company Booksellers.

Sorta all'interno di un suggestivo palazzo d'epoca, questa libreria occupa tre piani ricolmi di libri e prevede tè e caffè gratuiti per i clienti.

Circa 400mq, affacciati sul meraviglioso centro storico di Edimburgo, che ospitano 70mila libri e che rappresentano la più grande libreria indipendente aperta negli ultimi decenni in Scozia.

La sede di Edimburgo, si aggiunge alle altre tre librerie della catena indipendente Topping &Co. creata dalla famiglia Topping circa 20 anni fa.

Pensare che i due responsabili della nuova sede, erano solo dei bambini quando aprì i battenti la prima libreria di famiglia. Davvero una bella storia di imprenditoria libraria.

Quando in futuro partirete per un viaggio alla scoperta della Scozia e dei suoi mille tesori, avrete una tappa in più da annotare sul vostro diario di viaggio.




© Tutti i diritti riservati.

© All rights reserved.